15.03.2019 - in News

Il nuovo monitoraggio dell'aria ideato dagli studenti dell'UPO.

Pubblicato in


Nell’ambito della partecipazione alle iniziative di ricerca e sviluppo dell’Università del Piemonte Orientale, Corso di Laurea di Informatica, Lan Service group sostiene gli studenti coinvolti nei progetti soprattutto legati ad IOT e Intelligenza artificiale.

L’attenzione alle attività culturali e didattiche del territorio da una parte, e la volontà di essere vicino ai progetti tecnologicamente più significativi dall’altra, hanno spinto Lan Service a trovare forme di collaborazione con l’Università per sostenere progetti e studenti attraverso investimenti in infrastrutture, in dispositivi e in materiale didattico.

Per la prima iniziativa del 2019 Lan Service ha sostenuto le spese per la partecipazione al convegno Ital-IA di uno studente coinvolto nell’ambizioso progetto di costruire l’applicazione di intelligenza artificiale per l’analisi della qualità dell’aria di un centro urbano.

Il progetto ha come obiettivo la misurazione della qualità dell’aria effettuata da rilevatori in movimento in modo da interpolare i dati e cercare di coprire più territorio possibile con un numero non eccessivo di rilevatori, ma un elevato numero di rilevazioni capillari. Per le rilevazioni si utilizzano soprattutto mezzi pubblici (autobus, nettezza urbana, polizia municipale, ecc) che naturalmente possono coprire praticamente tutta l’aera urbana. Un software di Intelligenza artificiale interpola questi dati e ne costruisce le mappe relative.

L’applicazione (CleanAir) viene appunto presentata al Convegno Ital-IA, primo Convegno Nazionale di intelligenza artificiale e sistemi intelligenti del CINI, che si tiene a Roma il 18 e 19 marzo del 2019.

Il sistema prevede la raccolta dei dati, l’aggregazione delle misure e l’interpolazione dei valori mancanti.

Una comoda interfaccia utente, di ottima usabilità, presenta i dati sulla base di una mappa  topografica e offre due funzionalità principali:

  • Visualizzazione in tempo reale della situazione con i valori di inquinamento raccolti e la posizione dei rilevatori
  • Visualizzazione delle aree a uguale inquinamento ed evidenziazione delle aree in cui l’inquinamento supera i limiti consentiti; a colpo d’ occhio si possono vedere sulla mappa le zona a maggior rischio per la qualità dell’aria